CONTRIBUTI ALLO SVILUPPO RURALE PSP 2023-2027

SVILUPPO RURALE DEL PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PAC 2023-2027 (PSP)

Con decisione del 2 dicembre 2022, la Commissione europea ha approvato il Piano Strategico della PAC 2023-2027 (PSP) dell’Italia.

Il PSP rappresenta una vera e propria sfida per il sistema Paese, in quanto per la prima volta vengono raccolti in un unico documento di programmazione tutti gli strumenti della PAC, rafforzando la coerenza degli interventi messi in atto. Obiettivi del PSP sono il potenziamento della competitività del sistema agro-alimentare e forestale in ottica sostenibile, il rafforzamento della resilienza e della vitalità dei territori rurali, la promozione del lavoro agricolo e forestale di qualità e la sicurezza sui posti di lavoro, il sostegno alla capacità di attivare scambi di conoscenza, ricerca e innovazioni e l’ottimizzazione del sistema di governante.

La Provincia Autonoma di Trento è parte attiva di questo progetto. Per conoscere la programmazione PSP 2023-2027 con tutti i relativi interventi consulta il sito: https://www.provincia.tn.it/FEASR

Il Servizio Foreste è l’a struttura provinciale competente per gli interventi inerenti il settore forestale. Gli interventi finanziabili riguardano:

Le domande devono essere presentate esclusivamente in via informatica on-line e firmate digitalmente attraverso il sito: https://srt.infotn.it/

Il richiedente ha l’obbligo di costituire, aggiornare e validare annualmente il proprio fascicolo aziendale elettronico ai sensi del DPR n. 503/99 ss.mm. e ii. Il fascicolo aziendale è l’insieme delle informazioni dichiarate dall’azienda, controllate, verificate ed accertate in modo univoco attraverso il SIGC.  Per i soggetti non rientranti nel DPR n. 503/99 ss.mm, il fascicolo aziendale deve essere costituito, presso APPAG, sulla base dell’anagrafica del beneficiario. Le informazioni relative al fascicolo aziendale e al manuale d’uso sono disponibili sul sito dell’Agenzia provinciale per i pagamenti APPAG, al seguente link http://www.appag.provincia.tn.it/APPAG/Fascicolo-aziendale ;

INFORMAZIONI A SEGUITO DELLA CONCESSIONE

Il beneficiario è tenuto ad informare il pubblico sul sostegno ottenuto dal FEASR sul sito web per uso professionale del beneficiario, ove questo esista. Tale obbligo va rispettato dall’inizio di attuazione dell’operazione e fino a 2 anni dalla data della liquidazione finale. La durata dei vincoli e gli altri aspetti applicativi sono definiti al punto 3.1. “Web” del documento “Obblighi di comunicazione – Linee guida” predisposto dall’Autorità di Gestione e pubblicato sul sito internet dedicato al PSR 2014- 2020 al seguente link: https://www.provincia.tn.it/Documenti-e-dati/Documenti-di-supporto/Linee-guida-agli-obblighi-di-comunicazione-per-lo-sviluppo-rurale-2023-2027

E' obbligatorio riportare il Codice unico di progetto (CUP) su tutte le fatture e in tutti i pagamenti La spesa supportata da documenti (fatture e/o pagamenti) privi di codice CUP non sarà ammissibile a finanziamento. Il CUP è acquisito dalla stazione appaltante o, in caso di beneficiario privato, attribuito dalla Struttura provinciale competente in fase di approvazione dell’iniziativa per la concessione del contributo e riportato nell’atto di concessione del contributo.

Per i beneficiari soggetti ad appalto pubblico, dovrà essere compilata la scheda autovalutazione check-list appalti e schede autovalutazione check-list affido incarichi tecnici comprensive di tutta la documentazione comprovante. Le check list di autovalutazione sono consultabili alla pagina http://www.appag.provincia.tn.it/

 

Intervento SRD11: Infrastrutture forestali

APERTURA BANDO 01/01/2024 – 31/05/2024

Questa operazione prevede i seguenti ambiti di attività:

  1. adeguamento e potenziamento della viabilità forestale e silvo-pastorale esistente e classificata, che porti ad un significativo miglioramento dell’intera strada sia in termini di sicurezza del transito che di tempi di percorrenza dei mezzi. Non possono essere considerati adeguamenti gli interventi accessori di prolungamento della viabilità esistente di lunghezza superiore a 300 metri; 
  2. costruzione di nuova viabilità forestale e silvo-pastorale;
  3. adeguamento e sistemazione del piano viabile di sentieri forestali esistenti, compreso il consolidamento di relative rampe, preferibilmente con tecniche di bio ingegneria, esclusi i sentieri SAT;
  4. adeguamento di piazzali forestali esistenti;
  5. nuova realizzazione di piazzali forestali o di altre strutture fisse per l'esbosco.
Domanda: Scheda Tecnico inf. Moduli specifici Istruzioni
     elenco titoli acquisiti    Bando SRD11

Referente tecnico e amministrativo:

ing. Stefano Tasin: 0461 495770 – stefano.tasin@provincia.tn.it

.

.

Intervento SRD04: recupero di habitat in fase regressiva; pozze; recinzioni tradizionali e per la prevenzione di danni da lupo e da orso

Bando in fase di predisposizione

.

.

Intervento SRD15: acquisto di mezzi e attrezzature forestali

Bando in fase di predisposizione